Menu Muzzolon Industries

Gestione delle segnalazioni - whistleblowing

Si prega di astenersi dall'utilizzare questa pagina per presentare reclami, comunicazioni o suggerimenti di natura commerciale relativi ai servizi pubblici. Per tali questioni, si consiglia di consultare la sezione del sito dedicata.

 

Il processo di ricezione, analisi e gestione delle segnalazioni, comprese quelle anonime, è implementato da Muzzolon Industries con l’obiettivo di prevenire e contrastare comportamenti illeciti o contrari ai principi di eticità e integrità.

Il nostro approccio è conforme alle recenti normative introdotte dal Decreto Legislativo 10 marzo 2023, n. 24, che attua la direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 ottobre 2019. Questa direttiva riguarda la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione e stabilisce disposizioni sulla tutela di coloro che segnalano violazioni delle norme nazionali (noto come “Decreto Whistleblowing”).

La gestione delle segnalazioni è un elemento fondamentale del Modello ex Decreto Legislativo n. 231/2001 di Muzzolon Industries.

Per inviare e gestire segnalazioni, Muzzolon Industries utilizza una piattaforma informatica dedicata che rappresenta il canale preferenziale per l’invio delle stesse.

Se desideri segnalare un’eventuale violazione a Muzzolon Industries, ti invitiamo ad accedere alla piattaforma dedicata.

FAQ

FAQ

1. Qual è la FINALITA della procedura?
La finalità della procedura è rafforzare i principi di trasparenza e responsabilità, nonché tutelare giuridicamente le persone che segnalano violazioni delle normative nazionali e dell'Unione.
2. Chi sono i DESTINATARI DELLA PROCEDURA?
I destinatari della procedura sono tutti i membri degli Organi Societari (Amministratore Unico e Collegio Sindacale) e tutti i dipendenti e soggetti esterni (consulenti, società di revisione, agenti, distributori) che operano per conto della società.
3. Qual è l'OGGETTO DELLA SEGNALAZIONE?
L'oggetto della segnalazione può riguardare condotte illecite rilevanti ai sensi del D.lgs. 231/2001, violazioni del Modello adottato dall'azienda o più in generale eventi dannosi per l'azienda come reati, illeciti, irregolarità, azioni pregiudizievoli al patrimonio o all'immagine dell'azienda, azioni dannose per la salute e sicurezza dei dipendenti o dannose all'ambiente, e azioni in violazione del Codice Etico e delle procedure interne.
4. Qual è il CONTENUTO DELLA SEGNALAZIONE?
Il contenuto della segnalazione deve essere circostanziato e basato su elementi di fatto precisi e concordanti. Deve includere le generalità del soggetto segnalante, una chiara descrizione dei fatti, le circostanze di tempo e luogo, eventuali documenti di supporto e altre informazioni utili.
5. Posso fare SEGNALAZIONI ANONIME?
Sì, la società prende seriamente in considerazione anche segnalazioni anonime. Tuttavia, queste devono contenere elementi sufficienti per l'analisi, nonostante l'assenza dell'identità del segnalante.
6. Quali sono le MODALITÀ, I CANALI E IL DESTINATARIO DELLE SEGNALAZIONI?
Le segnalazioni possono essere effettuate attraverso il portale dedicato o inviando una richiesta di appuntamento per un colloquio riservato via mail all'indirizzo specificato. Esiste anche un canale esterno gestito dall'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC).
7. Come è garantita la TUTELA DEL SEGNALANTE?
La società adotta tutte le misure necessarie per garantire la riservatezza del segnalante, conformemente alle previsioni di legge. Ogni forma di ritorsione o comportamento discriminatorio nei confronti del segnalante è censurata.
8. Quali sono le misure di TUTELA DEL SEGNALATO?
La società adotta misure per tutelare la riservatezza dell'identità del soggetto segnalato. Tuttavia, la procedura censura la violazione, con dolo o colpa grave, del divieto di effettuare segnalazioni infondate. La responsabilità penale e civile del segnalante è mantenuta in caso di segnalazione calunniosa o diffamatoria.

Desidero informarti che è stato recentemente pubblicato il Decreto Legislativo n. 24/2023 sulla Gazzetta Ufficiale, in recepimento della direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento europeo. Questo decreto mira a rafforzare i principi di trasparenza e responsabilità, nonché la tutela giuridica delle persone che segnalano violazioni normative nazionali e dell’Unione. Read More

PDF